I divani Santambrogio su: Divani Santambrogio Facebook Divani Santambrogio Google+ Divani Santambrogio Twitter Divani Santambrogio Pinterest Divani Santambrogio Youtube Divani Santambrogio Instagram

Chiamaci 0362.1621214
Chiamaci: Divani Santambrogio

Arredamento Salotto

Come aprire un divano letto: tutte le tipologie di aperture

Il presente articolo si pone come obiettivo quello di fornire alcuni consigli a chi non si è mai posto il problema di come aprire un divano letto, in quanto non ha dovuto prendere in considerazione l'acquisto di questo complemento d'arredo.

Il divano letto rappresenta, in realtà, una soluzione salvaspazio ideale per chi abita in una casa di piccole dimensioni, o in un appartamento. Può sempre capitare, infatti, di dover ospitare un amico o un parente, senza avere un posto da offrire. Che siano fissi o componibili, gli imbottiti trasformabili si caratterizzano per la loro grande funzionalità e per la semplicità d'uso.

Chi desidera acquistare un modello, al momento della scelta dovrebbe tener conto di alcuni parametri. Se elementi quali rivestimento, rete e materasso vengono normalmente presi in considerazione da qualunque acquirente, meno attenzione è dedicata al sistema di apertura. Prenderne coscienza significa massimizzare lo spazio a disposizione e rispondere nel migliore dei modi alle esigenze personali.

Un'apertura alternativa a quella classica, ad esempio, permette sia di recuperare spazio che di rendere più "libero" l'ambiente nel quale si trova inserito il divano letto, soprattutto quando si dispone di un monolocale. Per poter fornire una valutazione ottimale, prima di portare a termine l'acquisto è utile provare ad estrarre il letto con le proprie mani. In questo modo verrà testata la rapidità dell'operazione e verificata l'assenza di manovre eccessivamente complicate.

Le principali tipologie di apertura di un divano, dalla classica al meccanismo a libro

Per facilitare l'acquisto alle persone che non hanno mai posseduto un giaciglio simile in precedenza, le aziende sono solite proporre diversi meccanismi: a scorrimento (verticale o frontale), ad apertura orizzontale, a ribaltamento e a libro. Quando l'acquisto di un divano letto è determinato dalla mancanza di spazio nell'abitazione, molte persone propendono per l'apertura classica, la prima ad essere giunta sul mercato. In questo caso, il giaciglio vede la presenza di un materasso sottile e di una rete che, negli ultimi anni, viene solitamente proposta in doghe. Tali elementi trovano spazio, grazie ad una chiusura in tre parti, sotto la seduta. Per estrarre il letto è necessario rimuovere i cuscini.

Un'alternativa è il divano a fisarmonica che, come svelato parzialmente già dal nome, è composto da 3 parti ripiegate; si tratta dei due schienali (uno risulta visibile, mentre il secondo si appoggia al muro), e della seduta. Per aprirlo è necessario tirare a sé la parte inferiore. Così facendo, infatti, le altre due parti hanno l'opportunità di estendersi, finendo per formare il giaciglio sul quale far riposare l'ospite improvvisato.

Si rivela molto pratica una tipologia di apertura apparsa di recente sul mercato, ossia quella a libro, conosciuta anche come apertura a "clic-clac". In questo caso sono sufficienti solo alcuni secondi per abbassare lo schienale e allungare i braccioli. Pur trattandosi di una soluzione molto pratica il meccanismo a libro porta le dimensioni del giaciglio ad essere leggermente più ingombranti, tanto che sul mercato si trovano solamente modelli dai 3 posti in su.

Sicuramente meno immediata è l'apertura a cassetto, che vede la rete posta sotto la seduta del divano. La rete stessa deve essere estratta proprio come si farebbe con un normale cassetto. Il problema è che, al momento di allinearsi con il sedile, viene a formarsi una cavità piuttosto fastidiosa, che potrebbe portare chi soffre di disturbi del sonno a non riposarsi come vorrebbe.

Chi desidera risparmiare può volgere l'attenzione a modelli che, a prezzi decisamente contenuti, propongono un piano formato da seduta e schienale. Una volta sfoderato viene rivelato un materasso, normalmente ripiegato in 2 o 3 parti.

Chi, invece, ha intenzione di inserire nel proprio soggiorno un elemento che non contrasti con l'arredo e gli altri complementi presenti, troverà nei modelli più recenti la soluzione in grado non solo di non sfigurare, ma anche di rendere ancora più godibile l'ambiente stesso.

Punti di forza dei meccanismi più efficaci: velocità e sforzi limitati

In base a quanto emerso dal precedente paragrafo, tenere in dovuta considerazione l'importanza del meccanismo di apertura e chiusura permette, una volta che si inizierà ad utilizzare il giaciglio con frequenza, di trovarsi a che fare con operazioni semplici e veloci.
Il mondo dei divani letto è in costante rinnovamento, tanto che è ormai facile trovare in commercio tipologie innovative di aperture da un anno all'altro.

Occorre indicare come sia stato possibile per i divani letto, proprio grazie ai continui passi in avanti compiuti dalle case produttrici a livello di design, trarre diversi benefici dal sistema costruttivo adottato. In particolare, le versioni che si allontanano maggiormente dalla traduzione hanno nella silhouette slanciata e nelle dimensioni contenute i loro punti di forza.

I modelli più recenti si caratterizzano per la presenza di un meccanismo di apertura che, limitandosi ad operare la trasformazione fino a raggiungere la posizione intermedia, consente di ottenere quello che può essere definito una sorta di "chaise longue". Le persone che si trovano in difficoltà in quanto non hanno le idee ben chiare su come aprire un divano letto hanno comunque a disposizione un numero di alternative in grado di soddisfare qualunque esigenza.